Naso esterno

Il naso esterno (o piramide nasale) è un rilievo formato da cartilagini e da ossa. È posto al centro della faccia tra la fronte, il labbro superiore e le guance e ha la forma di una piramide triangolare.
Il volume e la forma del naso presentano estese variazioni individuali in rapporto con la razza, con il tipo somatico e con l’età. Gli individui di razza bianca presentano in genere il naso più affilato (leptorrini), quelli di razza gialla l’hanno meno affilato (mesorrini), mentre quelli di razza negra l’hanno schiacciato (platirrini); i nasi affilati sono più numerosi fra gli individui di alta statura; nell’infanzia il naso è generalmente piccolo e largo.
Nella piramide nasale si considerano tre facce (posteriore e laterali -destra e sinistra-), tre margini, un apice e una base.
Le facce del naso si distinguono in posteriore e laterali (destra e sinistra).

  • La faccia posteriore ha forma triangolare e corrisponde, sullo scheletro osseo, al contorno dell’apertura piriforme.
  • Le facce laterali, che risultano inclinate verso le guance, presentano una parte superiore che risulta fissa in quanto provvista di uno scheletro dato dalle ossa nasali e una parte inferiore, mobile, che costituisce le ali del naso.
  • I margini della piramide nasale si distinguono in laterali e anteriore.
  • I margini laterali delimitano, insieme al piano faciale, un solco longitudinale che, dall’alto in basso, comprende i segmenti nasopalpebrale, nasogenieno e nasolabiale.
  • Il margine anteriore prende anche il nome di dorso del naso. Esso ha origine, superiormente, tra le arcate sopraccigliari, in corrispondenza della radice del naso, e prosegue inferiormente, con vario profilo (rettilineo, convesso o concavo, a seconda della diversa tipologia nasale), fino a terminare inferiormente con una sporgenza arrotondata che prende il nome di lobulo nasale.

La base del naso può trovarsi su un piano orizzontale o su un piano inclinato in avanti o in dietro. Sulla linea mediana della base, con direzione antero-posteriore, si trova la parte mobile del setto (o sottosetto), che risulta più assottigliata nella sua parte media, slargandosi alle due estremità. Ai lati del sottosetto si trovano le narici, due aperture che hanno il contorno di forma variabile secondo il tipo di naso e che immettono nel vestibolo delle cavità nasali. Lateralmente, le narici sono delimitate dal margine inferiore delle ali del naso.

Naso esterno, piramide nasale

Rapporti del naso

Articolo creato il 6 gennaio 2012.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/naso-esterno/
Twitter
Precedente Fusione delle membrane Successivo Arecolina