Anastomosi fra sistema della vena porta e sistema venoso generale

Le anastomosi fra sistema della vena porta e sistema venoso generale sono numerose e acquistano importanza pratica quando eventi patologici determinano un’ostruzione o un impedimento della circolazione epatica. In tali condizioni i dispositivi anasto­motici, dilatandosi talora anche notevolmente, costituiscono vie secondarie attraverso le quali il sangue refluo dall’apparato digerente può rag­giungere il circolo venoso generale.
Esistono anastomosi esofagee, rettali, perito­neali oltre ai dispositivi anastomotici delle vene porte accessorie. Le anastomosi esofagee si formano a livello del cardias, fra la vena gastrica sinistra e le vene eso­fagee inferiori, tributarie della vena azigos; le anastomosi rettali si stabiliscono a livello del plesso venoso rettale, fra le vene ret­tali superiori e le vene rettali medie e inferiori, tributarie della vena iliaca interna; le anastomo­si peritoneali che formano il sistema del Retzius sono costituite dalle comunicazioni esistenti fra le radici delle vene mesenteriche e piccole vene affluenti delle vene addominali pa­rietali (lombari, sacrale mediana) e viscerali (spermatiche interne, renali) tributarie della ve­na cava inferiore.

Anastomosi tra vena porta e circolazione venosa generale

Articolo creato il 7 settembre 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/anastomosi-fra-sistema-della-vena-porta-e-sistema-venoso-generale/
Twitter
Precedente Vasi e nervi della cornea Successivo Arteria surrenale media