Dotto cistico

Il dotto cistico si estende dal collo della colecisti al dotto epatico comune nel quale conflui­sce per formare il coledoco. Ha una lunghezza media di 3-4 cm; questo valore è peraltro assai variabile, come variabile è il suo modo di con­fluire con il dotto epatico comune. È compreso nel legamento epatoduodenale.
Il dotto cistico presenta una configurazione interna caratteristica. La mucosa infatti si pre­senta sollevata in una piega spiraliforme deno­minata valvola spirale (di Heister).

Il dotto cistico riceve 2-3 arterie provenienti dall’arteria cistica; queste si anastomizzano con le arterie del coledoco.
Le vene vanno direttamente nel tronco della vena porta, oppure si aprono nella rete venosa della colecisti.
I linfatici sono tributari dei linfonodi dell’ilo epatico.
I nervi provengono dal plesso epatico.

Dotto cistico

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggioirnamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/dotto-cistico/
Twitter
Precedente Cellule del colletto Successivo Collettori linfatici dei muscoli peritoracici