Legamento coronario

Il legamento coronario è il vero legamento sospensore e si estende dalla faccia posteriore del fegato al diaframma. È costituito da due foglietti piuttosto brevi, uno superiore e uno inferiore. Il foglietto superiore è diviso in due porzioni, de­stra e sinistra, dal legamento falciforme nelle cui due lamine le due porzioni stesse continua­no. Il foglietto inferiore nella sua porzione sini­stra corre dappresso a quello superiore, nel tratto intermedio circonda la vena cava inferio­re in modo caratteristico e si riporta lungo il margine inferiore della faccia posteriore. In questa parte destra della faccia posteriore, le due lamine peritoneali del legamento coronario sono piuttosto distanti (4-5 cm) e la superficie del fegato, priva di rivestimento peritoneale, entra in contatto con il diaframma, tramite l’interposizione di una certa quantità di tessuto connettivo che si pone in diretta continuità con il connettivo della capsula epatica. La connes­sione connettivale, che unisce la vena cava infe­riore e la regione circostante della superficie epatica alla parete addominale posteriore, viene da taluni considerata come distinta dal lega­mento coronario e denominata legamento dor­sale del fegato.

Articolo creato il 15 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/legamento-coronario/
Twitter
Precedente Cute Successivo Muscolo flessore breve dell'alluce