Muscoli delle labbra

Le labbra presentano grande mobilità e sono pertanto fornite di un ricco corredo muscolare che comprende il muscolo zigomatico, il muscolo quadrato del labbro superiore, il muscolo canino, il muscolo buccinatore, il muscolo risorio, il muscolo triangolare, il muscolo quadrato del labbro inferiore, il muscolo mentale, i muscoli incisivi del labbro superiore e del labbro inferiore e il muscolo orbicolare della bocca.

  • Il muscolo zigomatico origina dalla faccia laterale dell’osso zigomatico e si inserisce alla faccia profonda della cute e della mucosa labiale in corrispondenza della commessura, dove invia anche fibre nella compagine del muscolo orbicolare della bocca. Con la sua azione, sposta la commessura labiale in alto e in dietro.
  • Il muscolo quadrato del labbro superiore è formato da tre porzioni: zigomatica, infraorbitaria e angolare.
    La parte zigomatica origina dalla faccia laterale dell’osso zigomatico, al davanti del muscolo zigomatico e si inserisce alla cute del labbro superiore, al di sopra della commessura.
    La parte infraorbitaria origina dal margine infraorbitario, al di sopra del foro infraorbitario e si inserisce alla cute del labbro superiore, medialmente alla terminazione della parte zigomatica.
    La parte angolare origina dal processo frontale dell’osso mascellare e dall’osso nasale e si inserisce alla cute dell’ala del naso e del labbro superiore.
    La contrazione del muscolo quadrato del labbro superiore determina un sollevamento del labbro superiore e dell’ala del naso.
  • Il muscolo canino prende origine dall’omonima fossa dell’osso mascellare, al di sotto del foro infraorbitario e si porta in basso e lateralmente per inserirsi profondamente alla cute e alla mucosa della commessura labiale. Può inviare contingenti di fibre al muscolo orbicolare della bocca. Contraendosi, sposta in alto e medialmente la commessura labiale.
  • Il muscolo buccinatore è una lamina carnosa alquanto sviluppata che prende larga parte alla costituzione della guancia. Presenta un’estesa origine della faccia esterna del processo alveolare superiore, in corrispondenza dei denti molari, dalla tuberosità mascellare, dall’uncino pterigoideo, dal rafe pterigomandibolare, dal labbro laterale del lembo alveolare retro dentale e dalla faccia esterna del processo alveolare inferiore, a livello dei denti molari. I suoi fasci convergono in avanti, verso la commessura labiale, dove si inseriscono profondamente alla cute e alla mucosa. In corrispondenza dell’inserzione commissurale, alcune fibre si incrociano e così alcuni fasci superiori passano al labbro inferiore mentre fasci inferiori vanno al labbro superiore; questi fasci contribuiscono alla formazione del muscolo orbicolare della bocca.
    La superficie esterna del muscolo buccinatore è ricoperta dalla fascia buccinatoria, una lamina fibrosa che si assottiglia gradualmente da dietro in avanti. Posteriormente, la fascia buccinatoria continua nella fascia che riveste il muscolo costrittore superiore della faringe. Fa parte della fascia buccinatoria il rafe pterigo-mandibolare, un cordone fibroso che è teso tra l’uncino del processo pterigoideo e la faccia interna del ramo della mandibola, dietro all’estremità posteriore della linea miloioidea.
    Il muscolo buccinatore, contraendosi, sposta la commessura labiale in dietro e fa aderire le guance e le labbra alle arcate alveolo dentali, favorendo la masticazione.
  • Il muscolo risorio ha forma triangolare, con la base posteriore e l’apice anteriore. Prende origine dalla fascia parotidea e si porta anteriormente, decorrendo sulla fascia massetterina, per raggiungere la commessura labiale dove si inserisce profondamente alla cute. Con la sua contrazione sposta in dietro la commessura labiale.
  • Il muscolo triangolare delle labbra si trova al di sotto della commessura labiale, con la base in basso e l’apice in alto. Origina dalla faccia esterna del corpo della mandibola in vicinanza della base; i suoi fasci si portano in alto, inserendosi in parte sulla cute della commessura e in parte risalendo nel labbro superiore dove entrano a far parte del muscolo orbicolare.
    Contraendosi, sposta in basso la commessura labiale.
  • Il muscolo quadrato del labbro inferiore è posto più profondamente rispetto al muscolo triangolare. Origina in vicinanza di quest’ultimo, dalla faccia esterna del corpo della mandibola e si dirige in alto e medialmente per inserirsi profondamente alla cute e alla mucosa del labbro inferiore.
    La sua azione consiste nello spostare in basso e lateralmente il labbro inferiore, rovesciandolo.
  • Il muscolo mentale si trova in corrispondenza della sinfisi del mento ed è in parte coperto dal quadrato del labbro inferiore. Origina dal gioco alveolare del dente incisivo mediale inferiore e si porta in basso inserendosi alla cute del mento.
    Con la sua azione solleva e corruga la cute del mento.
  • I muscoli incisivi del labbro superiore e inferiore sono profondi e si trovano rispettivamente sopra e sotto la commessura labiale. Prendono origine dal giogo alveolare del dente incisivo laterale superiore e inferiore e si portano verso la commessura labiale, intrecciando i loro fasci a quelli del muscolo orbicolare della bocca.
    Contraendosi, spostano medialmente (in alto il superiore e in basso l’inferiore) la commessura labiale.
  • Il muscolo orbicolare della bocca partecipa largamente alla costituzione delle labbra e si presenta come un anello ellittico disposto intorno alla rima buccale; si estende dal margine libero delle labbra alla base del naso, in alto, e al solco mento labiale, in basso. Vi si considerano una parte esterna ed una parte interna.
    La parte esterna è periferica e comprende fasci che provengono da vari muscoli mimici (canino, buccinatore, triangolare, incisivi); questi fasci formano due semianelli che hanno il loro centro in corrispondenza della commessura e la loro estremità sulla linea mediana del labbro superiore e inferiore. Fasci di questa porzione esterna si inseriscono alla faccia profonda della cute labiale in vicinanza della linea mediana e della cute che riveste il contorno posteriore della narice e la parte posteriore del setto membranoso (muscolo depressore del setto).
    La parte interna è formata da un anello posto in vicinanza del margine libero delle labbra. Questo anello è costituito da una parte superiore (labbro superiore) e da una parte inferiore (labbro inferiore) che si incrociano a livello delle commessure, inserendosi alla faccia profonda della cute e della mucosa. In vicinanza del margine libero delle labbra si trovano fasci che si dirigono sagittalmente dalla faccia profonda della cute alla faccia profonda della mucosa.
    Con la sua azione, il muscolo orbicolare della bocca restringe o chiude la rima buccale; inoltre, fa sporgere in avanti le labbra.

Muscoli delle labbra, muscolo zigomatico, muscolo quadrato del labbro superiore, muscolo canino, muscolo buccinatore, muscolo risorio, muscolo triangolare delle labbra, muscolo quadrato del labbro inferiore, muscolo mentale, muscoli incisivi del labbro superiore e inferiore, muscolo mentale, muscoli incisivi del labbro superiore e inferiore, muscolo orbicolare della bocca

Articolo creato il 20 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/muscoli-delle-labbra/
Twitter
Precedente Muscolo splenio della testa Successivo Muscolo pterigoideo interno