Sistema nervoso periferico
Anatomia,  Sistema nervoso,  SNP

Nervo trocleare (o patetico)

Il 4° paio è rappresentato dal nervo trocleare o patetico, costituito da fibre che prendono origine nel mesencefalo dal nucleo trocleare e si distribuiscono al muscolo obliquo superiore dell’occhio. Contiene anche fibre sensitive somatiche per la sensibilità propriocettiva proveniente dal muscolo obliquo superiore dell’occhio. È l’unico nervo encefalico che emerge dorsalmente; ha origine apparente in corrispondenza del solco trasversale che segna il confine fra lamina quadrigemina e il velo midollare superiore. Dal punto di emergenza esso piega lateralmente, poi in avanti e in basso, dirigendosi all’apice della rocca petrosa dell’osso temporale. Descrive così un arco a concavità mediale attorno al peduncolo cerebrale del proprio lato, bagnato dal liquido cefalorachidiano che riempie la cisterna ambiens in dietro e la cisterna interpeduncolare in avanti. Giunto alla base cranica, il nervo si accosta alla parete laterale del seno cavernoso nella quale penetra disponendosi sotto al nervo oculomotore e poco al di sopra del nervo oftalmico. Prosegue con direzione obliqua verso l’alto avvicinandosi alla fessura orbitaria superiore; prima di raggiungerla incrocia il nervo oculomotore che gli si pone al di sotto. Penetra quindi nella cavità orbitaria passando al di sotto dell’anello tendineo dello Zinn, insieme con il ramo lacrimale e con il ramo frontale del nervo oftalmico. Decorre poi sulla volta della cavità orbitaria, incrocia dall’alto il tendine del muscolo elevatore della palpebra superiore e raggiunge il muscolo obliquo superiore al quale cede le sue fibre. Al nervo trocleare giungono rami anastomotici del plesso cavernoso del sistema ortosimpatico. Anche per questo nervo è descritto un ramo anastomotico del nervo oftalmico.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook