Recessi duodenali

I principali recessi duodenali sono il superiore e l’in­feriore.
Il recesso duodenale superiore è presente in circa la metà dei soggetti, da solo o variabilmente associato con l’inferiore. Esso ha una profondità di circa 2 cm e si lo­calizza sul lato sinistro della porzione superiore del trat­to ascendente (quarto) del duodeno, di fronte alla 2a vertebra lombare e dietro a una piega peritoneale semi­lunare denominata piega duodenale superiore. L’orifi­zio del recesso duodenale superiore guarda in basso, lo­calizzandosi nell’angolo che si forma nel punto in cui la vena renale sinistra passa davanti all’aorta.
Il recesso duodenale inferiore, presente nel 75% dei soggetti, è generalmente associato al superiore con il quale può concorrere a formare il cosiddetto recesso doppio di Waldeyer.
Il recesso duodenale inferiore si localizza sul lato sini­stro della porzione inferiore della parte ascendente (quarta) del duodeno, al davanti della 3a vertebra lom­bare e dietro a una breve piega peritoneale, la piega duodenale inferiore, che contiene l’arteria colica sini­stra. Il recesso duodenale inferiore è più profondo del superiore, raggiungendo i 3 cm; il suo orifizio guarda verso l’alto, affrontandosi con quello del recesso supe­riore. I due orifizi possono insieme concorrere a delimitarne uno unico di forma ovalare.
Oltre a quelli descritti, possono reperirsi, più rara­mente, altri recessi in sede duodenale, quali il recesso paraduodenale, il recesso retroduodenale, il recesso duodenodigiunale.

Articolo creato il 21 agosto 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/recessi-duodenali/
Twitter
Precedente Arteria suprema del ginocchio Successivo Osso spugnoso