Articolazione occipito-assiale

L’articolazione occipito-assiale è permessa da due ordini di legamenti a distanza che connettono l’osso occipitale all’epistrofeo: legamenti occipito-assiali propriamente detti e legamenti occipito-odontoidei.

  • I legamenti occipito-assiali sono tre, di cui uno mediano e due laterali.
    • Il legamento occipito-assiale mediano (o membrana tectoria) origina dalla doccia basilare dell’osso occipitale, innanzi al grande foro occipitale e, scendendo nel canale vertebrale, passa dietro al dente dell’epistrofeo e al legamento trasverso dell’atlante per fissarsi alla faccia posteriore del corpo dell’epistrofeo.
    • I legamenti occipito-assiali laterali si fissano sulla parte laterale del contorno del foro occipitale e discendono obliquamente per terminare sulla faccia posteriore del corpo dell’epistrofeo.
  • I legamenti occipito-odontoidei sono tre e si distinguono in mediano e due laterali.
    • Il legamento occipito-odontoideo mediano va dal contorno anteriore del foro occipitale all’apice del dente dell’epistrofeo.
    • I legamenti occipito-odontoidei laterali (o alari), sorgono dalla faccia mediale dei condili occipitali e terminano sulle facce laterali del dente dell’epistrofeo.

Articolazione occipito-assiale

Articolo creato il 21 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/articolazione-occipito-assiale/
Twitter
Precedente Struttura dell’utricolo e del sacculo Successivo Vene della circolazione generale