Ghiandole bulbouretrali (di Cowper)

Le ghiandole bulbouretrali (di Cowper), si­tuate profondamente nel perineo anteriore, rap­presentano le più piccole formazioni ghiandola­ri annesse alle vie spermatiche.
Le ghiandole bulbouretrali sono due corpicciuoli sferoidali, del diametro di circa 1 cm, an­nessi alla porzione iniziale dell’uretra cavernosa nella quale riversano il proprio secreto.
Di colorito giallastro e di consistenza dura, presentano una superficie lobulata e sono di­sposte, simmetricamente, dietro al bulbo dell’u­retra, nello spessore del diaframma urogenitale, separate l’una dall’altra da un intervallo di circa 0,5 cm. La porzione bulbouretrale del muscolo sfintere striato dell’uretra le ricopre quasi com­pletamente e ne determina, con la propria con­trazione, la spremitura.
Il dotto escretore, che emerge dalla faccia in­feriore della rispettiva ghiandola, si dirige in avanti e medialmente, attraversa la fascia infe­riore del diaframma urogenitale e si addentra nello spessore del bulbo dell’uretra; dopo un tragitto di circa 3 cm sbocca, mediante un orifi­zio puntiforme, nella parete inferiore dell’ure­tra cavernosa, al limite anteriore della fossa del bulbo.

Ciascuna ghiandola bulbouretrale è irrorata dal ramo omonimo dell’arteria pudenda inter­na.
Le vene si scaricano nel plesso pudendo interno e i linfatici nei linfonodi iliaci interni.
I nervi provengono dal plesso ipogastrico.

Ghiandole bulbouretrali di Cowper

Articolo creato l’1 novembre 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/ghiandole-bulbouretrali-di-cowper/
Twitter
Precedente Dendriti (o dendroni) Successivo Tessuto cartilagineo