Muscoli intertrasversari

I muscoli intertrasversari sono innervati dai rami anteriori di tutti i nervi cervicali e dai rami posteriori dei nervi spinali, dal 1° cervicale all’ultimo lombare; la loro azione consiste nell’inclinare lateralmente la colonna vertebrale.
Fanno parte dei muscoli delle docce vertebrali del piano profondo. Sono tesi tra i processi trasversi di vertebre vicine; mancano spesso nel tratto toracico. Nel rachide cervicale si distinguono due muscoli intertrasversari per lato, uno anteriore ed uno posteriore che si fissano rispettivamente ai tubercoli anteriori e posteriori dei processi trasversi. Anche nel rachide lombare si trovano due muscoli intertrasversari in ciascun lato; essi si distinguono in laterali e mediali e si tendono rispettivamente tra i processi costiformi e tra i processi mammillari.

Muscoli profondi delle docce vertebrali

Schema d'inserzione dei muscoli delle docce vertebrali intermedi e profondi

Articolo creato il 22 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/muscoli-intertrasversari/
Twitter
Precedente Vene superficiali (o cutanee) dell'arto superiore Successivo Ghiandole vestibolari maggiori (di Bartolino)