Muscolo lungo del collo

Il muscolo lungo del collo è innervato dai rami anteriori dei nervi cervicali, dal 2° al 6° (C2–C6) e con la sua azione flette e inclina lateralmente la colonna vertebrale.
È formato da una parte mediale, da una parte laterale superiore e da una parte laterale inferiore.

  • La parte mediale origina dai corpi delle prime tre vertebre toraciche e dai corpi delle ultime tre vertebre cervicali; si porta in alto per inserirsi all’arco anteriore e ai corpi delle vertebre cervicali, dalla 2a alla 4a.
  • La parte laterale superiore origina dai tubercoli anteriori dei processi trasversi delle vertebre cervicali dalla 2a alla 5a e risale medialmente per fissarsi al tubercolo anteriore dell’atlante, insieme alla parte mediale.
  • La parte laterale inferiore si distacca dai corpi delle prime tre vertebre toraciche e si porta in alto e in fuori, inserendosi ai tubercoli anteriori dei processi trasversi delle ultime tre vertebre cervicali.

Anteriormente, il muscolo lungo del collo (come il muscolo lungo della testa) si pone in rapporto con il muscolo lungo della testa, con la faringe, con l’esofago, con il fascio vascolo-nervoso del collo e con il tronco dell’ortosimpatico.
Posteriormente, è direttamente in contatto con la colonna vertebrale.

Muscolo lungo del collo

Articolo creato il 23 febbraio 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/muscolo-lungo-del-collo/
Twitter
Precedente Acidificazione cadaverica Successivo Formazione dell'urina