Recettori AMPA

I recettori AMPA rappresentano uno dei tre tipi di recettori ionotropici glutammatergici (o del glutammato); sono postsinaptici e mediano una risposta eccitatoria rapidissima (nell’ordine di millisecondi);il loro legaRecettori AMPAme con il ligando (quelli endogeni sono L-glutammato e L-aspartato) induce una depolarizzazione dovuta all’ingresso di ioni sodio e calcio (sebbene molto meno permeabili al calcio). Sono in parte attivati anche dal kainato.
Sono state clonate diverse subunità di questo recettore: (iGluR1-4 (o A-D)). Nel recettore AMPA è molto rappresentata la subunità 2 la cui particolarità è che nella sequenza di aminoacidi che costituisce la parete del poro-canale, sono presenti dei residui di arginina che rendono il recettore molto permeabile al sodio e poco al calcio. Tale sequenza entra nella membrana ma non l’attraversa a tutto spessore, fuoriuscendo dallo stesso lato.
Questi recettori si riscontrano a livello cerebellare, nelle cellule granulari, nella glia e nell’ippocampo.

Articolo creato il 24 ottobre 2010.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/recettori-ampa/
Twitter
Precedente Vene lombari Successivo Metacarpo