Vasi e nervi dello scroto

Le arterie per lo scroto derivano dalle arterie pudende esterne e perineali superficiali; agli strati più interni della parete si distribuiscono anche le ultime diramazioni delle arterie spermatiche esterne (o cremasteriche o funicolari), rami delle arterie epigastriche inferiori.
Le vene formano nella parete scrotale una ricca rete dalla quale originano tronchi che, se­guendo a ritroso le arterie, si scaricano nelle ve­ne grandi safene o nelle vene femorali e nelle ve­ne pudende interne.
I linfatici, anch’essi assai numerosi, fanno ca­po ai linfonodi inguinali superficiali, prevalen­temente a quelli del gruppo supero-mediale.
I nervi sono: nervi scrotali anteriori, che deri­vano dal nervo spermatico esterno, ramo del nervo genitofemorale, e dal ramo genitale del nervo ileoinguinale; nervi scrotali posteriori, originati dal nervo perineale superficiale (del nervo pudendo); nervi scrotali inferiori che na­scono dai rami perineali del nervo femorocutaneo posteriore. La tonaca dartos è fornita di in­nervazione orto- e parasimpatica con fibre che vi giungono seguendo i vasi sanguigni; il musco­lo cremastere è innervato da fibre motrici soma­tiche contenute nel nervo spermatico esterno.

Articolo creato l’1 novembre 2011.
Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

Articolo utile? Condividilo!
RSS
Seguimi con e-mail
Facebook
Google+
https://www.medicinapertutti.it/argomento/vasi-e-nervi-dello-scroto/
Twitter
Precedente Avvelenamento da piombo Successivo Superficie esterna della volta (o callotta) cranica