• Sistema nervoso centrale
    Anatomia,  Sistema nervoso,  SNC

    Vene del ponte

    Le vene del ponte convergono sulla faccia anteriore del ponte dove formano il plesso venoso prepontino, ricco plesso venoso cui mette capo anche la vena mediana inferiore del bulbo e che comunica sui lati con le vene flocculari del cervelletto. Questo plesso venoso si scarica nelle vene basilari (di Rosenthal) e, tramite queste, nella grande vena cerebrale (di Galeno); si scarica inoltre nelle vene flocculari e, mediante queste, nei seni petrosi sia superiori che inferiori della dura madre. Le vene del ponte fanno capo a quelle del mesencefalo in alto, a quelle bulbari in basso e a quelle cerebellari lateralmente e in dietro.

    Commenti disabilitati su Vene del ponte
  • Sistema endocrino
    Anatomia,  Sistema endocrino

    Glomo carotideo

    Il glomo carotideo (o carotico) è un organo chemocettore, capace di rispondere alle variazioni della composizione chimica del sangue che circola attraverso l’organo e di dare origine a riflessi passanti per il nervo vago e il nervo glossofaringeo e agenti sulla respirazione. È un organo generalmente pari, ma in qualche caso può mancare o essere rappresentato da numerosi piccoli noduli. Ha forma ovale o fusata e il suo maggior diametro non supera i 4-6 mm; ha colorito rosso bruno e consistenza dura. È situato sulla faccia mediale della carotide comune presso l’angolo di biforcazione di questa in carotide esterna e interna.

    Commenti disabilitati su Glomo carotideo
  • Anatomia microscopica
    Anatomia microscopica

    Struttura del labbro

    Le labbra sono rivestite esternamente da cute, internamente da mucosa. Il passaggio dal rive­stimento cutaneo a quello mucoso avviene in corrispondenza del margine libero (o parte rosea) delle labbra. Tra i due strati limitanti è compre­so un insieme di muscoli striati che conferisco­no grande mobilità alle labbra. La cute presenta un sottile epitelio pavimentoso stratificato e corneificato con follicoli pili­feri, ghiandole sebacee e ghiandole sudoripare. Le papille dermiche sono appiattite. Nel derma, che aderisce fortemente ai muscoli sottostanti, si trovano fibre elastiche e fibre muscolari stria­te dei muscoli pellicciai.

    Commenti disabilitati su Struttura del labbro
  • Anatomia
    Anatomia,  Apparato genitale femminile

    Vagina

    La vagina è un condotto muscolo-membranoso impari e mediano che rappresenta l’ultimo tratto delle vie genitali femminili; fa seguito all’utero e, dopo aver attraversato il pavimento pelvico, si apre nel vestibolo della vagina. È l’organo della copula, quindi riceve lo sperma al momento dell’accoppiamento; serve, inoltre, a dare passaggio al flusso mestruale, ai prodotti di secrezione uterina e, al momento del parto, al feto e ai suoi annessi. La vescica e l’uretra le stanno davanti; il retto dietro. In condizioni di vacuità, la vagina è schiacciata in senso antero-posteriore per quasi tutta la sua lunghezza; la parete posteriore e quella anteriore si applicano l’una contro l’altra, per cui la cavità…

    Commenti disabilitati su Vagina
  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Muscolo tensore della fascia lata

    Il muscolo tensore della fascia lata è un muscolo anteriore della coscia innervato dal nervo gluteo superiore (L4-S1). Con la sua azione ten­de la fascia lata e abduce la coscia; essendo un muscolo biarticolare ha anche un'azione di estensione della gamba sulla coscia.

    Commenti disabilitati su Muscolo tensore della fascia lata
  • Anatomia
    Anatomia,  Apparato genitale maschile

    Sperma

    Lo sperma (o seme o eiaculato) è un liquido torbido, vischioso, bianco giallastro, di odore caratteristico, a reazione debolmente alcalina (pH 7,2-7,8), che viene emesso forzatamente all'esterno attraverso il meato ure­trale esterno durante l'eiaculazione nella quantità di 2-5 ml (in media 3 ml). È costituito da una parte fluida (liquido seminale) e da una parte corpuscolata.

    Commenti disabilitati su Sperma
  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Membrana interossea della gamba

    La membrana interossea della gamba è una robusta membrana fibrosa, simile a quella dell’avambraccio, che è tesa tra le creste interossee della tibia e della fibula. È perforata per il passaggio di vasi e nervi e co­stituisce un setto di separazione tra i muscoli delle logge anteriore e posteriore della gamba, che vi prendono in parte origine. Articolo creato il 18 aprile 2010. Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo.

    Commenti disabilitati su Membrana interossea della gamba
  • Anatomia microscopica
    Anatomia microscopica

    Arterie di grosso calibro (di tipo elastico)

    Si considerano arterie di grosso calibro (di tipo elastico) quelle che hanno un diametro da 3 cm a 7 mm; comprendono l'aorta, i grossi vasi arteriosi (arteria brachiocefalica, arteria carotide comune, arteria carotide interna, arteria succlavia, arteria iliaca comune) e il tronco polmonare.

    Commenti disabilitati su Arterie di grosso calibro (di tipo elastico)
  • Anatomia
    Anatomia,  Apparato cardiovascolare

    Arteria otturatoria

    L’arteria otturatoria è un ramo parietale del tronco anteriore dell’arteria iliaca interna. Decorre in avanti, sulla parete laterale della piccola pelvi, fino a raggiungere il canale otturatorio che attraversa per lasciare la cavità pelvica. Giunta nella coscia, si divide in un ramo anteriore e un ramo posteriore che circondano il forame otturatorio, dietro al muscolo otturatorio esterno.

    Commenti disabilitati su Arteria otturatoria