• Medicina legale
    Medicina legale

    Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS)

    L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) è un’assicurazione sociale obbligatoria per tutti i lavoratori dipendenti, operai ed impiegati (anche a domicilio), di ambo i sessi, a partire dai 18 anni d’età e di qualsiasi nazionalità, che copre i danni subiti e derivati da rischi non lavorativi come la vecchiaia e la disoccupazione involontaria. I contributi vengono pagati con responsabilità dal datore di lavoro (con facoltà di prosecuzione e integrazioni volontarie da parte dell’assicurato) proporzionati alla retribuzione. L’obbligo permane senza limiti di età, finché esiste la prestazione lavorativa. Come l’INAIL, è una forma di previdenza sociale. L’INPS svolge funzioni sia di natura previdenziale che di natura assistenziale. Le prime, come già detto,…

    Commenti disabilitati su Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS)
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Lesioni da fendente

    Le lesioni da fendente (da fendere = staccare trasversalmente) sono determinate da strumenti a "lama pesante", do­tati di un margine tagliente (ascia, scure, macete, accetta, ecc.). L’azione fendente si esplica con duplice modo: con meccanismo tagliente dello spigolo affilato e con quello contundente della massa d’urto dello strumento, azionato con la forza del braccio.

    Commenti disabilitati su Lesioni da fendente
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL)

    L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) è un’assicurazione sociale che prevede un ristoro per coloro che ricevono un danno (infortunio o malattia professionale) sul lavoro e dal lavoro. Come l’INPS, è una forma di previdenza sociale che interessa i lavoratori assicurati. Questo istituto, posto sotto la vigilanza del Ministero del Lavoro, esercita l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali nel settore dell'industria, dell'artigianato e dell'agricoltura. I ferrovieri afferiscono a istituzioni parallele ma autonome.

    Commenti disabilitati su Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL)
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Capacità di disporre per testamento

    Il testamento, negozio giuridico unilaterale (è perfezionato con dichiarazione del solo testatore) revocabile, mortis causa (i suoi effetti presuppongono la morte di una persona), è atto tipico della vecchiaia; i casi di incapacità a testare sono testualmente definiti dal codice (Art. 591 c.c.) sono: minore età, interdizione per infermità di mente, provata incapacità naturale.

    Commenti disabilitati su Capacità di disporre per testamento
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Accertamento medico-legale di infanticidio

    Per confermare che si tratti d’infanticidio, il medico legale è chiamato ad effettuare degli accertamenti che riguardano: lo sviluppo del feto, i segni della vita autonoma, la durata della vita autonoma la causa del decesso e, infine, l’accertamento della capacità d’intendere e volere della madre. Sviluppo del feto Al fine di escludere, che quello che è inteso come infanticidio sia sostenuto dall’espulsione di un semplice prodotto abortivo, con esclusione dunque di manovre cri­minose eseguite durante o dopo il parto, è essenziale accertare il grado di sviluppo fetale. Si deve cioè affermare che il feto sarebbe stato in grado di iniziare una sua vita autonoma (ad esempio, un neonato anencefalo morirebbe…

    Commenti disabilitati su Accertamento medico-legale di infanticidio
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Ustioni

    Le ustioni conseguono al contatto tra la superficie cutanea con gas, liquidi o soli­di a temperatura elevata o all’azione diretta di una fiamma o del calore proveniente da corrente elettrica, esplosioni o radiazioni. Si distinguono, tra le ustioni, le scottature, prodotte da calore umido e le bruciature prodotte invece da calore secco. Possono essere classificate in quattro livelli di gravità crescente anche se tale distinzione rimane puramente scolastica poiché nella realtà le lesioni rilevabili nei diversi gradi spesso si sovrappongono tra loro. 1° grado: eritema accompagnato da una sensazione di bruciore e dolore urente che di solito si risolve completamente in pochi giorni. 2° grado: vescicole bollose contenenti un essudato…

    Commenti disabilitati su Ustioni
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Lesioni da elettricità

    Le lesioni da elettricità possono originare da due diverse fonti: le correnti di uso domestico o industriale (folgorazione) o l'elettricità atmosferica (fulminazione). La corrente elettrica è generata dal flusso negativo di elettroni prodotto da una forza motrice, detta "tensione" o "voltaggio" (volt), dotata di una specifica intensità (Ampere) ed una frequenza (Hertz). Si è soliti dire che la nocività della corrente elettrica non risiede tanto nel voltaggio o nella tensione, ma bensì nell'amperaggio che indica la quantità di elettroni in movimento nella sezione di conduttore nell'unità di tempo.

    Commenti disabilitati su Lesioni da elettricità
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Accertamento della morte

    La legge 578/1993 definisce la morte di un individuo come la cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo. La cessazione irreversibile delle funzioni dell’encefalo implica la morte delle strutture cerebrali (compreso il tronco cerebrale). In Italia si adotta la locuzione whole brain death perché la diagnosi di accertamento di morte comprende anche un elettroencefalogramma che valuta anche la funzione corticale. Esistono infatti rare condizioni di soggetti locked in che pur avendo perso (quasi) completamente le funzioni tronco-encefaliche, hanno ancora intatta la funzione cortico-cerebrale e pertanto riescono a comunicare con l’esterno attraverso il movimento delle sole palpebre (non riescono a muovere null’altro e quindi neanche a parlare). Una volta accertato lo stato di…

    Commenti disabilitati su Accertamento della morte
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Infortunio in itinere

    L’infortunio in itinere rappresenta un’estensione dell’occasione di lavoro. È quell’infortunio causato da rischi inerenti alle "vie di lavoro" o, per meglio dire, quelli che portano a lavoro o ne riportano. Questa distinzione è alquanto generica perché comprende situazioni diverse tra loro. Anzitutto occorre precisare che per “ambiente (o luogo) di lavoro” s'intende lo spazio destinato a contenere i posti di lavoro, nonché ogni luogo compreso nell'area accessibile al lavoratore (articolo 30 del decreto legge 626/1944).

    Commenti disabilitati su Infortunio in itinere
  • Medicina legale
    Medicina legale

    Lesioni encefaliche

    Le lesioni encefaliche traumatiche rientrano tra le lesioni contusive; possono essere suddivise in due gruppi: lesioni da impatto diretto e lesioni da decelerazione o accelerazione; queste ultime, dovute alla succussione della massa encefalica, sono associate alla trazione delle strut­ture vascolo-nervose a ponte con la possibile comparsa contemporanea di piccole ecchimosi corticali, di emorragie leptomeningee e/o di un danno assonale diffuso. È possibile distinguere sei tipi differenti di lesioni contusive a livello encefalico: Contusioni da impatto diretto: piccole ecchimosi corticali (cortical contusions), spesso multiple, che si realizzano per meccanismo diretto nella sede del trauma per impatto fra la massa encefalica e la diploe interna della teca cranica che può comunque essere…

    Commenti disabilitati su Lesioni encefaliche