Quiz

Prova ufficiale concorso SSM 2014 – Area medica

Il concorso SSM 2014 consisteva in una prova di 110 domande suddivise in due parti:

Prima partecomune a tutte le tipologie di Scuola70 quesiti
Seconda partespecifica di Area30 quesiti
specifica per tipologia di Scuola10 quesiti

Il punteggio era attribuito come segue:

Risposta correttaRisposta non dataRisposta errata
Prima parte comune (70 quesiti)1 punto0 punti-0,30 punti
Seconda parte specifica di Area (30 quesiti)1 punto0 punti-0,30 punti
Seconda parte specifica per tipologia di Scuola (10 quesiti)2 punti0 punti-0,60 punti

La prova ufficiale del concorso di accesso alle Scuole di Specializzazione Mediche 2014 (SSM 2014) aveva le seguenti regole ufficiali:

  • 110 domande (70+30+10) a risposta multipla, ognuna con 4 possibili risposte;
  • 1 sola risposta corretta;
  • punteggio come da tabella succitata;
  • 220 (140+60+20) minuti di tempo.

In questa pagina è possibile effettuare i quiz della PARTE SPECIFICA DI SCUOLA Area medica.

Gli altri quiz del concorso SSM 2014 si trovano:

qui per la PARTE COMUNE e la PARTE SPECIFICA DI AREA;

qui per la PARTE SPECIFICA DI SCUOLAArea chirurgica;

– qui per la PARTE SPECIFICA DI SCUOLAArea dei servizi clinici.

Le risposte corrette/errate saranno visualizzate al termine della prova.

Il risultato sarà visualizzato entro 30 secondi, quindi attendere dopo aver cliccato su “Risultato”.

Se la prova non è completata nel tempo stabilito, il quiz sarà automaticamente terminato e visualizzato il punteggio.

Tutte le domande/risposte sono quelle ufficiali SSM 2014.

Ogni volta che si effettua la simulazione, l’ordine di domande e risposte sarà mescolato.

Per prove SSM degli altri anni o per altri quiz, vai qui.

Hai riscontrato errori? Invia un messaggio per comunicarlo!

Attenzione! Tutti i quiz possono essere svolti liberamente, senza registrazione al sito.
Se si desidera archiviare le prove effettuate nella propria area personale, così da poterle confrontare successivamente, la registrazione (gratuita) è invece necessaria, in modo da effettuare il login prima di svolgere un quiz.
Solo per gli utenti registrati, inoltre, in futuro sarà possibile visualizzare una classifica di tutti coloro che hanno svolto un determinato quiz.

Accedi o registrati!

1

SSM 2014 - Allergologia e immunologia clinica

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Una paziente di 34 anni si presenta in Pronto Soccorso per la comparsa da circa un mese di lieve dispnea, accompagnata da tosse scarsamente produttiva. Lamenta inoltre dolore e arrossamento all'occhio destro, con visione offuscata. All'esame obiettivo vengono rilevati a livello della superficie anteriore della gamba sinistra alcuni noduli ben circoscritti, del diametro massimo di circa 2 cm, ricoperti da cute eritematosa, dolenti alla palpazione. Una radiografia del torace più probabilmente rivelerà la presenza di:

2 / 10

Una paziente di 37 anni si presenta in ambulatorio lamentando frequente bruciore oculare bilaterale con sensazione di corpo estraneo e dolori articolari diffusi. Rivela inoltre di aver difficoltà nel deglutire cibi molto asciutti. Quali sono gli anticorpi più specifici per la diagnosi?

3 / 10

Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti il gruppo delle immunodeficienze gravi combinate (Severe combined immunodeficiency -SCID-) è errata?

4 / 10

Una paziente di 34 anni si presenta in Pronto Soccorso per la comparsa da circa un mese di lieve dispnea, accompagnata da tosse scarsamente produttiva. Lamenta inoltre dolore e arrossamento all'occhio destro, con visione offuscata. All'esame obiettivo vengono rilevati a livello della superficie anteriore della gamba sinistra alcuni noduli ben circoscritti, del diametro massimo di circa 2 cm, ricoperti da cute eritematosa, dolenti alla palpazione. Quale tra i seguenti esami di laboratorio è più probabilmente riscontrato nel caso della malattia da cui è affetta la paziente?

5 / 10

Una paziente di 43 anni si presenta in ambulatorio per la comparsa di placche eritematose distribuite in corrispondenza dei gomiti e delle superfici estensorie delle articolazioni metacarpo-falangee e di un rash di colore blu-violaceo, accompagnato da lieve edema, a livello delle palpebre. La paziente lamenta inoltre ipostenia agli arti superiori, in particolar modo nella muscolatura prossimale. Tra quelli proposti, l'esame più specifico per stabilire la diagnosi è:

6 / 10

Un paziente di 37 anni, alcuni minuti dopo essere stato punto da una vespa, manifesta importanti difficoltà respiratorie, con senso di costrizione alla gola. È udibile stridor e l'esame obiettivo della cute mostra una reazione orticarioide maggiore. Quale dei seguenti interventi è da effettuare con massima priorità?

7 / 10

Una paziente di 43 anni si presenta in ambulatorio per la comparsa di placche eritematose distribuite in corrispondenza dei gomiti e delle superfici estensorie delle articolazioni metacarpo-falangee e di un rash di colore blu-violaceo, accompagnato da lieve edema, a livello delle palpebre. La paziente lamenta inoltre ipostenia agli arti superiori, in particolar modo nella muscolatura prossimale. Quale delle seguenti condizioni è più frequentemente associata al quadro clinico presentato?

8 / 10

Un paziente di 41 anni presenta una diagnosi di sclerosi sistemica localizzata (sindrome crest). Quale di questi auto-anticorpi è maggiormente associato con la sclerosi sistemica nella sua forma localizzata?

9 / 10

Una paziente di 34 anni si presenta in Pronto Soccorso per la comparsa da circa un mese di lieve dispnea, accompagnata da tosse scarsamente produttiva. Lamenta inoltre dolore e arrossamento all'occhio destro, con visione offuscata. All'esame obiettivo vengono rilevati a livello della superficie anteriore della gamba sinistra alcuni noduli ben circoscritti, del diametro massimo di circa 2 cm, ricoperti da cute eritematosa, dolenti alla palpazione. Quale di queste alterazioni degli elettroliti è maggiormente associata con la patologia da cui probabilmente è affetta la paziente?

10 / 10

Una paziente di 37 anni si presenta in ambulatorio lamentando frequente bruciore oculare bilaterale con sensazione di corpo estraneo e dolori articolari diffusi. Rivela inoltre di aver difficoltà nel deglutire cibi molto asciutti. Considerata la più probabile condizione clinica sottostante, per quali tra le seguenti malattie la paziente è a maggior rischio?

0

SSM 2014 - Dermatologia e venereologia

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

32 anni, maschio, con prurito in sede pubica da 7 giorni; si osservano numerose piccole papule eritematose in regione sottombelicale e superficie interna delle cosce con linfoadenopatia regionale. Qualche macula grigio-ardesiaca di forma irregolare che non scompare alla vitro pressione è presente nelle medesime sedi. La diagnosi più probabile è:

2 / 10

32 anni, maschio, con prurito in sede pubica da 7 giorni; si osservano numerose piccole papule eritematose in regione sottombelicale e superficie interna delle cosce con linfoadenopatia regionale. Qualche macula grigio-ardesiaca di forma irregolare che non scompare alla vitro pressione è presente nelle medesime sedi. Qual è la terapia locale più idonea?

3 / 10

Il lichen ruber planus è una dermatite infiammatoria che coinvolge cute e/o mucose. Quale delle seguenti affermazioni è errata?

4 / 10

42 anni, donna, con reazione eritemato-desquamativa diffusa soprattutto al tronco e radice degli arti comparsa in pochi giorni con gettate successive e preceduta da qualche settimana da una chiazza di maggiori dimensioni di colore più brillante con lieve orletto marginale. Modesto il prurito. La diagnosi più probabile è:

5 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente maschio di 30 anni, presenta plurime lesioni nodulari simil-verrucose, di colore roseo, ombelicate, di consistenza relativamente dura, non dolenti. Quale tra questi agenti eziologici è responsabile di tale forma di lesioni?

6 / 10

42 anni, donna, con reazione eritemato-desquamativa diffusa soprattutto al tronco e radice degli arti comparsa in pochi giorni con gettate successive e preceduta da qualche settimana da una chiazza di maggiori dimensioni di colore più brillante con lieve orletto marginale. Modesto il prurito. Quale delle seguenti affermazioni sul caso presentato non è corretta?

7 / 10

42 anni, donna, con reazione eritemato-desquamativa diffusa soprattutto al tronco e radice degli arti comparsa in pochi giorni con gettate successive e preceduta da qualche settimana da una chiazza di maggiori dimensioni di colore più brillante con lieve orletto marginale. Modesto il prurito. Per la diagnosi è indispensabile:

8 / 10

Quale tra le seguenti affermazioni sull'epitelioma baso-cellulare è errata?

9 / 10

32 anni, maschio, con prurito in sede pubica da 7 giorni; si osservano numerose piccole papule eritematose in regione sottombelicale e superficie interna delle cosce con linfoadenopatia regionale. Qualche macula grigio-ardesiaca di forma irregolare che non scompare alla vitro pressione è presente nelle medesime sedi. Qual è l'esame più indicato per porre diagnosi?

10 / 10

32 anni, maschio, con prurito in sede pubica da 7 giorni; si osservano numerose piccole papule eritematose in regione sottombelicale e superficie interna delle cosce con linfoadenopatia regionale. Qualche macula grigio-ardesiaca di forma irregolare che non scompare alla vitro pressione è presente nelle medesime sedi. Tutte le seguenti procedure terapeutiche sono corrette tranne:

0

SSM 2014 - Ematologia

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Si consideri un paziente affetto da Beta-talassemia major. Il principale problema conseguente al trattamento trasfusionale a cui il paziente dovrà essere sottoposto è:

2 / 10

Esaminando uno striscio di sangue periferico di un paziente è stata individuata una ipersegmentazione del nucleo dei granulociti neutrofili: più del 5% dei neutrofili presenta un nucleo con più di 5 lobi. Questa alterazione morfologica può essere causata:

3 / 10

Quale delle seguenti affermazioni relative al mieloma multiplo (MM) è falsa?

4 / 10

Quale delle seguenti affermazioni relative alle anemie emolitiche da autoanticorpi caldi è falsa?

5 / 10

Si consideri un paziente affetto da Beta-talassemia major. L'HbF rilevata nel paziente differisce dall'HbA in quanto:

6 / 10

La malattia emolitica del neonato da anticorpi anti-D può verificarsi nel caso in cui:

7 / 10

Quale delle seguenti alternative circa la Gammapatia Monoclonale di significato non determinato (MGUS) è errata?

8 / 10

Si consideri un paziente sottoposto a trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche. Quale delle seguenti non è una delle complicanze tardive che si possono riscontrare in seguito a trapianto allogenico di midollo?

9 / 10

Si consideri un paziente sottoposto a trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche. Quale delle seguenti affermazioni riguardanti le cellule staminali emopoietiche totipotenti è falsa?

10 / 10

La MCHC è calcolata come:

0

SSM 2014 - Endocrinologia e malattie del ricambio

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Una donna di 21 anni ha recentemente ricevuto una diagnosi di diabete mellito. La glicemia a digiuno è 211 mg/dL. Quale delle seguenti alterazioni oculari non è una complicanza del diabete mellito di tipo 1?

2 / 10

Un paziente di 55 anni presenta palpitazioni, sudorazione, parestesie, ansia, senso di fame e una glicemia di 45 mg/dl. Quale dei seguenti valori è inutile per identificare la causa dell'ipoglicemia?

3 / 10

Paziente donna, 55 anni, con debolezza muscolare, facile affaticabilità, ecchimosi e acne; il medico sospetta una sindrome di Cushing. A che ora si deve valutare il cortisolo plasmatico dopo il test di soppressione con desametasone?

4 / 10

Paziente donna, 55 anni, con debolezza muscolare, facile affaticabilità, ecchimosi e acne; il medico sospetta una sindrome di Cushing. Quale dei seguenti sintomi non è congruente con l'ipotesi diagnostica?

5 / 10

Un paziente di 55 anni presenta palpitazioni, sudorazione, parestesie, ansia, senso di fame e una glicemia di 45 mg/dl. Quale delle seguenti ipotesi si può escludere se l'ipoglicemia si è presentata dopo 7 ore di digiuno?

6 / 10

Una donna di 21 anni ha recentemente ricevuto una diagnosi di diabete mellito. La glicemia a digiuno è 211 mg/dL. Quali delle seguenti malattie non è associata al diabete mellito di tipo 1?

7 / 10

Un paziente di 55 anni presenta palpitazioni, sudorazione, parestesie, ansia, senso di fame e una glicemia di 45 mg/dl. Nel sospetto di ipoglicemia factitia (da assunzione esogena di insulina) ci si aspetta di trovare nel sangue:

8 / 10

Una donna di 21 anni ha recentemente ricevuto una diagnosi di diabete mellito. La glicemia a digiuno è 211 mg/dL. Quale test è opportuno prescrivere per confermare la diagnosi di diabete mellito di tipo 1?

9 / 10

È un marker di formazione ossea:

10 / 10

Una donna di 21 anni ha recentemente ricevuto una diagnosi di diabete mellito. La glicemia a digiuno è 211 mg/dL. Quale dei seguenti è il più sensibile esame di screening per la diagnosi di nefropatia diabetica?

0

SSM 2014 - Geriatria

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Si presenta un uomo di 79 anni con decadimento cognitivo a cui è stata diagnosticata una demenza tipo Alzheimer. Quale dei seguenti reperti è maggiormente compatibile con la diagnosi?

2 / 10

Un paziente di 85 anni ricoverato per polmonite batterica in fase di guarigione sviluppa diarrea e una recidiva della febbre in ottava giornata di terapia con ceftriaxone. Qual è la causa più probabile dei nuovi sintomi lamentati dal paziente?

3 / 10

Un paziente di 85 anni ricoverato per polmonite batterica in fase di guarigione sviluppa diarrea e una recidiva della febbre in ottava giornata di terapia con ceftriaxone. Qual è l'atteggiamento terapeutico più appropriato?

4 / 10

Si presenta un uomo di 79 anni con decadimento cognitivo a cui è stata diagnosticata una demenza tipo Alzheimer. Quali delle seguenti condizioni non è potenzialmente associata a un quadro di decadimento cognitivo?

5 / 10

Un uomo di 70 anni sviluppa nel corso di alcune ore un dolore violento al piede sinistro. All'esame obiettivo l'avampiede è caldo, tumefatto, arrossato e francamente dolente alla digitopressione della prima articolazione metatarsofalangea. Il paziente racconta di aver sofferto di simili attacchi almeno altre 4 volte in passato. Quali dei seguenti esami di laboratorio sarà più probabilmente alterato?

6 / 10

Un uomo di 70 anni sviluppa nel corso di alcune ore un dolore violento al piede sinistro. All'esame obiettivo l'avampiede è caldo, tumefatto, arrossato e francamente dolente alla digitopressione della prima articolazione metatarsofalangea. Il paziente racconta di aver sofferto di simili attacchi almeno altre 4 volte in passato. Qual è la diagnosi più probabile?

7 / 10

Un uomo di 70 anni presenta da alcuni giorni dolore lombare che peggiora con i movimenti ed è predominante alla sera. Qual è il primo approccio terapeutico?

8 / 10

Un uomo di 70 anni sviluppa nel corso di alcune ore un dolore violento al piede sinistro. All'esame obiettivo l'avampiede è caldo, tumefatto, arrossato e francamente dolente alla digitopressione della prima articolazione metatarsofalangea. Il paziente racconta di aver sofferto di simili attacchi almeno altre 4 volte in passato. Qual è la terapia iniziale più appropriata per interrompere l'attacco?

9 / 10

Un uomo di 70 anni presenta da alcuni giorni dolore lombare che peggiora con i movimenti ed è predominante alla sera. Qual è la causa più probabile dei sintomi lamentati dal paziente?

10 / 10

Si presenta un uomo di 79 anni con decadimento cognitivo a cui è stata diagnosticata una demenza tipo Alzheimer. Quali delle seguenti alterazioni è meno probabilmente presente?

0

SSM 2014 - Malattie dell'apparato cardiovascolare

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Quale delle seguenti affermazioni relative all'edema polmonare acuto è corretta?

2 / 10

Un uomo di 30 anni riferisce febbricola da un mese, episodi di dolore toracico, fugace e astenia. Si presenta presso l'ambulatorio per una visita cardiologica. Quale tra queste diagnosi è la meno probabile?

3 / 10

Se si parla di ipertensione arteriosa:

4 / 10

Paziente di sesso femminile di 75 anni, con diabete di tipo 2 (Hb glic = 7) e ipertensione (PA = 150/90). Quali valori di pressione è raccomandabile ottenere con i farmaci per il paziente iperteso?

5 / 10

Un paziente di 55 anni si presenta in Pronto Soccorso per dolore toracico oppressivo, irradiato alla mandibola, insorto da 30 minuti circa.
Dopo l'esecuzione dell'elettrocardiogramma, qual è l'approccio terapeutico di prima scelta in questo caso?

6 / 10

Paziente di sesso femminile di 75 anni, con diabete di tipo 2 (Hb glic = 7) e ipertensione (PA = 150/90). Quale delle seguenti affermazioni è corretta relativamente all'uso di terapia antiipertensiva con farmaci che riducono la proteinuria?

7 / 10

Si presenta un paziente di 76 anni, in anamnesi fumo attivo di circa 2 pacchetti/die per 40 anni, obeso, dislipidemico, diabetico non insulino-dipendente. Da circa due ore accusa un dolore al petto e dispnea, ispettivamente il paziente è agitato e sudato. Nello scenario descritto:

8 / 10

Un paziente di 55 anni si presenta in Pronto Soccorso per dolore toracico oppressivo, irradiato alla mandibola, insorto da 30 minuti circa.
Viene eseguito l'elettrocardiogramma; quale reperto non è presente?

9 / 10

Si presenta un paziente di 76 anni, in anamnesi fumo attivo di circa 2 pacchetti/die per 40 anni, obeso, dislipidemico, diabetico non insulino-dipendente. Da circa due ore accusa un dolore al petto e dispnea, ispettivamente il paziente è agitato e sudato. Nello scenario descritto, quale tra queste misure deve avere la priorità non appena il paziente giunge all'attenzione del medico, essendo già nota l'anamnesi (sia prossima sia remota)?

10 / 10

Giunge in ambulatorio cardiologico una paziente di 75 anni che riferisce lieve dispnea da sforzo e palpitazioni. All'esame obiettivo aritmia totale e soffio diastolico a bassa frequenza alla punta. Per un corretto inquadramento diagnostico in prima istanza sarà più opportuno eseguire:

0

SSM 2014 - Malattie dell'apparato digerente

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Un uomo di 38 anni ha una diagnosi di rettocolite ulcerosa, in terapia con mesalazina con buon controllo dei sintomi. Si presenta per lesioni inizialmente pustolose che sono progredite fino alla comparsa di ulcere a livello della superficie anteriore dell'arto inferiore dx. I margini dell'ulcera sono violacei e la lesione è dolorosa. Qual è la diagnosi più probabile?

2 / 10

Un uomo di 38 anni ha una diagnosi di rettocolite ulcerosa, in terapia con mesalazina con buon controllo dei sintomi. Si presenta per lesioni inizialmente pustolose che sono progredite fino alla comparsa di ulcere a livello della superficie anteriore dell'arto inferiore dx. I margini dell'ulcera sono violacei e la lesione è dolorosa. Quale delle seguenti condizioni non si associa alla malattia di base del paziente?

3 / 10

Un paziente di 45 anni giunge all'attenzione del medico portando esami ematochimici che documentano: antigene HBs negativo, anticorpi anti-HBs positivi, anticorpi anti-HBc negativi, antigene HBe negativo. Le transaminasi sono normali. Quale delle seguenti condizioni è più probabilmente associata a tale sierologia?

4 / 10

Una ragazza di 16 anni si presenta in ambulatorio inviata dal medico di famiglia che sospetta una celiachia. Quale esame permette la diagnosi di certezza di celiachia?

5 / 10

Dove sono situati i chemocettori che attivano l'area del vomito?

6 / 10

Paziente di 40 anni affetto da malattia di Crohn e sottoposto a scopo terapeutico a resezioni multiple del piccolo intestino. Quali tra le seguenti condizioni non è una possibile complicanza diretta delle resezioni chirurgiche cui il paziente è stato sottoposto?

7 / 10

Un uomo di 38 anni ha una diagnosi di rettocolite ulcerosa, in terapia con mesalazina con buon controllo dei sintomi. Si presenta per lesioni inizialmente pustolose che sono progredite fino alla comparsa di ulcere a livello della superficie anteriore dell'arto inferiore dx. I margini dell'ulcera sono violacei e la lesione è dolorosa. Quale dei seguenti trattamenti rappresenta una prima linea di terapia per tale condizione?

8 / 10

Un uomo di 51 anni, ricoverato per il trattamento di una pancreatite acuta alcolica, sviluppa un versamento ascitico. La diagnosi di certezza di ascite pancreatica si pone con:

9 / 10

Un paziente di 61 anni, cardiopatico, forte bevitore, giunge in Pronto Soccorso dopo episodio di ematemesi. Qual è l'approccio più indicato?

10 / 10

Quale delle seguenti affermazioni sull'emocromatosi primitiva è corretta?

0

SSM 2014 - Malattie dell'apparato respiratorio

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

La polmonite atipica è causata, nella maggior parte dei casi, dall'infezione da:

2 / 10

Si presenta all'attenzione del medico un paziente di 76 anni, forte fumatore (circa 30 sigarette al giorno) che riferisce dispnea per sforzi moderati (es. percorrere 200 m a piedi). Ispettivamente il paziente mostra torace "a botte" e ippocratismo digitale. All'esame obiettivo si può apprezzare: riduzione del murmure vescicolare, iperfonesi plessica, riduzione del fremito vocale tattile. Si esegue un'emogasanalisi arteriosa che mostra i seguenti risultati: pH 7,38, PaO2 65 mmHg, PaCO2 57 mmHg, HCO3- 37 mEq/l, BE 13. Considerando l'anamnesi del paziente e l'obiettività riscontrata:

3 / 10

La fibrosi cistica può essere diagnosticata con la determinazione della concentrazione del cloro nel sudore:

4 / 10

Dati i risultati della spirometria riportata, quale fattore anamnestico è più probabilmente riscontrabile nella storia clinica di questo paziente?

5 / 10

Dati i risultati della spirometria riportata, quale ulteriore indagine è opportuna per chiarire l'ipotesi diagnostica?

6 / 10

Si presenta alla vostra attenzione un paziente di 56 anni agitato, con una dispnea importante ed evidenza di utilizzo di muscolatura respiratoria accessoria. All'auscultazione, murmure vescicolare valido, ma presenza di sibili soprattutto espiratori diffusi su tutti i campi polmonari. In anamnesi, presenza di una diatesi allergica importante (reazioni orticarioidi importanti dopo ingestione di crostacei e noci, riferita una sensazione di "gonfiore" alla gola dopo assunzione di acido acetilsalicilico). Il paziente riferisce che i sintomi da lui descritti sono iniziati da qualche minuto, poco dopo la puntura di un insetto. Nello scenario descritto:

7 / 10

Dati i risultati della spirometria riportata, quale indirizzo diagnostico deve essere ritenuto più probabile?

8 / 10

Si presenta all'attenzione del medico un paziente di 76 anni, forte fumatore (circa 30 sigarette al giorno) che riferisce dispnea per sforzi moderati (es. percorrere 200 m a piedi). Ispettivamente il paziente mostra torace "a botte" e ippocratismo digitale. All'esame obiettivo si può apprezzare: riduzione del murmure vescicolare, iperfonesi plessica, riduzione del fremito vocale tattile. Si esegue un'emogasanalisi arteriosa che mostra i seguenti risultati: pH 7,38, PaO2 65 mmHg, PaCO2 57 mmHg, HCO3- 37 mEq/l, BE 13. Considerando l'anamnesi del paziente, l'obiettività riscontrata e i valori emogasanalitici:

9 / 10

Si presenta alla vostra attenzione un paziente di 56 anni agitato, con una dispnea importante ed evidenza di utilizzo di muscolatura respiratoria accessoria. All'auscultazione, murmure vescicolare valido, ma presenza di sibili soprattutto espiratori diffusi su tutti i campi polmonari. In anamnesi, presenza di una diatesi allergica importante (reazioni orticarioidi importanti dopo ingestione di crostacei e noci, riferita una sensazione di "gonfiore" alla gola dopo assunzione di acido acetilsalicilico). Il paziente riferisce che i sintomi da lui descritti sono iniziati da qualche minuto, poco dopo la puntura di un insetto. Nello scenario descritto:

10 / 10

Si presenta all'attenzione del medico un paziente di 76 anni, forte fumatore (circa 30 sigarette al giorno) che riferisce dispnea per sforzi moderati (es. percorrere 200 m a piedi). Ispettivamente il paziente mostra torace "a botte" e ippocratismo digitale. All'esame obiettivo si può apprezzare: riduzione del murmure vescicolare, iperfonesi plessica, riduzione del fremito vocale tattile. Si esegue un'emogasanalisi arteriosa che mostra i seguenti risultati: pH 7,38, PaO2 65 mmHg, PaCO2 57 mmHg, HCO3- 37 mEq/l, BE 13. Considerando l'anamnesi del paziente, l'obiettività riscontrata e i valori emogasanalitici:

0

SSM 2014 - Malattie infettive

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Una donna di 20 anni si presenta in ambulatorio lamentando la comparsa da tre giorni di febbre >38 °C associata a dolore pelvico intenso, sordo e gravativo e perdite vaginali mucopurulente, disuria e tenesmo. Tutte le seguenti condizioni entrano in diagnosi differenziale con la malattia infiammatoria della pelvi tranne:

2 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente di 65 anni, febbrile (38. 5 °C) con lieve obnubilamento del sensorio. Agli accertamenti si riscontrano: lattacidemia 2,1 mmol/L, leucocitosi 12.000, SPO2 = 93%. Tachicardico e tachipnoico allo screening ematochimico si evidenzia lattacidemia = 2,2 mmol/l. Tutte le seguenti indicazioni terapeutiche sono indispensabili da mettere in atto, tranne:

3 / 10

Un uomo di 41 anni si presenta in ambulatorio lamentando febbricola da 3 giorni, malessere ed esantema diffuso con lesioni a vario stadio evolutivo (maculopapule, vescicole e croste). Qual è la diagnosi più probabile?

4 / 10

Quale tra le seguenti manifestazioni cliniche non è espressione della fase tardiva della malattia di Lyme?

5 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente di 65 anni, febbrile (38. 5 °C) con lieve obnubilamento del sensorio. Agli accertamenti si riscontrano: lattacidemia 2,1 mmol/L, leucocitosi 12.000, SPO2 = 93%. Tachicardico e tachipnoico allo screening ematochimico si evidenzia lattacidemia = 2,2 mmol/l. Verso quale ipotesi diagnostica è opportuno indirizzarsi?

6 / 10

A quale agente eziologico è riconducibile il sarcoma di Kaposi?

7 / 10

Nella diagnosi delle infezioni delle vie urinarie in paziente non cateterizzato, quando una batteriuria viene considerata significativa?

8 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente di 45 anni, proveniente dal Perù, che presenta il seguente quadro sintomatologico: polmonite ad andamento protratto, con escavazione, scarsa febbre, calo ponderale (circa 10 Kg negli ultimi 2 mesi). Durante il ricovero viene posta diagnosi di tubercolosi. Quale dei seguenti farmaci non è considerato un antitubercolare maggiore?

9 / 10

Una donna di 20 anni si presenta in ambulatorio lamentando la comparsa da tre giorni di febbre >38 °C associata a dolore pelvico intenso, sordo e gravativo e perdite vaginali mucopurulente, disuria e tenesmo. Nel sospetto di malattia infiammatoria della pelvi (PID), quale coppia di agenti patogeni è da considerare più probabile nell'etiologia di questo caso?

10 / 10

Qual è il più comune agente eziologico responsabile di meningiti micotiche nel paziente con sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS)?

0

SSM 2014 - Medicina dello sport e dell'esercizio fisico

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Un ragazzo di 12 anni, si reca al periodico controllo medico per il rilascio di idoneità sportiva di tipo agonistico. All'auscultazione si rileva soffio sistolico eiettivo dolce al II spazio intercostale sin, associato a sdoppiamento costante del II tono. Prima di procedere a correzione del difetto, qual è l'esame più utile?

2 / 10

Un ragazzo di 12 anni, si reca al periodico controllo medico per il rilascio di idoneità sportiva di tipo agonistico. All'auscultazione si rileva soffio sistolico eiettivo dolce al II spazio intercostale sin, associato a sdoppiamento costante del II tono. Qual è il primo sospetto diagnostico?

3 / 10

Un ragazzo di 12 anni, si reca al periodico controllo medico per il rilascio di idoneità sportiva di tipo agonistico. All'auscultazione si rileva soffio sistolico eiettivo dolce al II spazio intercostale sin, associato a sdoppiamento costante del II tono. Quale sport occorre vietare?

4 / 10

Un ragazzo di 13 anni si reca all'attenzione del medico per avviamento attività sportiva non agonistica nell'ambito di manifestazioni scolastiche. All'ECG basale presenta frequenza cardiaca di 120 bpm e frequenti battiti ectopici sopraventricolari. La madre riferisce di aver notato ultimamente un aumento di sudorazione e un lieve calo ponderale nonostante il buon appetito. Quale approccio è meglio seguire in prima istanza?

5 / 10

Quale dei seguenti substrati viene utilizzato dal sistema anaerobico dei fosfati per produrre energia durante l'esercizio muscolare breve e intenso?

6 / 10

Uomo di 55 anni con enfisema polmonare. Che tipo di spirometria ci si aspetta di trovare?

7 / 10

Uomo di 55 anni con enfisema polmonare. Che tipo di difficoltà respiratoria è presente?

8 / 10

Un uomo di 40 anni esegue emogasanalisi arteriosa con i seguenti valori: pH 7,36; HCO3- 18mMoli/l; PCO2 32,9 mmHg. Quale deve essere il parere del medico?

9 / 10

Un ragazzo di 12 anni, si reca al periodico controllo medico per il rilascio di idoneità sportiva di tipo agonistico. All'auscultazione si rileva soffio sistolico eiettivo dolce al II spazio intercostale sin, associato a sdoppiamento costante del II tono. Quale metodica è considerata "di scelta" per accertare il sospetto diagnostico?

10 / 10

Fisiologicamente, il circolo polmonare è caratterizzato da:

0

SSM 2014 - Medicina d'emergenza-urgenza

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente maschio di 77 anni inviato dal medico curante per riscontro, durante una visita di controllo, di fibrillazione atriale (FA) non accertata precedentemente. Quale tra i seguenti segni e sintomi non si può attribuire alla fibrillazione atriale?

2 / 10

Un bambino di 18 mesi giunge in PS per tosse abbaiante, tendenza al sopore e cianosi. Quali sono i parametri cardine per la valutazione della gravità del bambino affetto da crup?

3 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente maschio di 77 anni inviato dal medico curante per riscontro, durante una visita di controllo, di fibrillazione atriale (FA) non accertata precedentemente. Il paziente è asintomatico ed emodinamicamente stabile, quindi la priorità è:

4 / 10

Un uomo di 57 anni, forte bevitore, viene ricoverato in Ortopedia per trauma e caduta accidentale da una scala. Qual è la manifestazione più grave della crisi di astinenza da alcol?

5 / 10

Quale delle seguenti affermazioni è corretta in riferimento alla pericardite acuta?

6 / 10

Il "segno del cassetto" identifica:

7 / 10

Un bambino di 18 mesi giunge in PS per tosse abbaiante, tendenza al sopore e cianosi. Qual è la terapia d'attacco per la crisi acuta?

8 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente maschio di 77 anni inviato dal medico curante per riscontro, durante una visita di controllo, di fibrillazione atriale (FA) non accertata precedentemente. Tutti i seguenti possono essere fattori favorenti lo sviluppo della FA, tranne:

9 / 10

Quale dei seguenti farmaci può essere responsabile di nefropatia tossica?

10 / 10

La manovra di disostruzione delle vie aeree superiori si chiama manovra di:

0

SSM 2014 - Medicina di comunità e delle cure primarie

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Quale delle seguenti non è una vaccinazione obbligatoria dell'infanzia in Italia?

2 / 10

Un uomo di 73 anni viene ricoverato in terapia intensiva per insufficienza respiratoria secondaria a polmonite da Legionella. La radiografia del torace mostra degli addensamenti polmonari multipli. All'arrivo in terapia intensiva, un'emogasanalisi in ossigenoterapia (mentre il paziente respira ossigeno in mascherina con FiO2 50%) evidenzia un'acidosi respiratoria ipercapnica con paO2 98 mmHg. Quale delle seguenti modalità di trasmissione del patogeno è la meno probabile?

3 / 10

Una donna di 68 anni con ipertensione arteriosa ben controllata dalla terapia con enalapril (non altre patologie note) viene sottoposta a impianto di protesi d'anca sinistra per frattura. La signora pesa 70 kg e la sua funzione renale è normale. Quale delle seguenti condizioni non rappresenta un rischio aggiuntivo per sviluppare trombosi venosa profonda?

4 / 10

Cinque uomini di età compresa tra i 45 e i 55 anni sviluppano in un tempo ravvicinato una sindrome febbrile accompagnata da dispnea e tosse. Alcuni di loro riferiscono anche diarrea. Tutti e cinque i soggetti lavorano in un'azienda che si occupa di manutenzione e revisione di impianti di riscaldamento/raffrescamento industriale. Quale dei seguenti agenti eziologici è più probabilmente responsabile dei sintomi lamentati dai pazienti?

5 / 10

Un test risulta sensibile quando:

6 / 10

Un soggetto di 43 anni presenta confusione mentale persistente e agli esami di laboratorio viene rilevato un deficit di tiamina (vitamina B1). Quale dei seguenti fattori con più probabilità è causa del dato di laboratorio e dei sintomi del paziente?

7 / 10

Un uomo di 73 anni viene ricoverato in terapia intensiva per insufficienza respiratoria secondaria a polmonite da Legionella. La radiografia del torace mostra degli addensamenti polmonari multipli. All'arrivo in terapia intensiva, un'emogasanalisi in ossigenoterapia (mentre il paziente respira ossigeno in mascherina con FiO2 50%) evidenzia un'acidosi respiratoria ipercapnica con paO2 98 mmHg. Quale tra i seguenti antibiotici rappresenta una prima scelta adeguata per la malattia?

8 / 10

In base alle evidenze empiriche, uno screening per la prevenzione del cancro prostatico con esame del PSA (antigene prostatico specifico):

9 / 10

Una donna di 68 anni con ipertensione arteriosa ben controllata dalla terapia con enalapril (non altre patologie note) viene sottoposta a impianto di protesi d'anca sinistra per frattura. La signora pesa 70 kg e la sua funzione renale è normale. Quale è la profilassi antitrombotica più adeguata per questa paziente?

10 / 10

Una donna di 35 anni si presenta dal medico di medicina generale per bruciore alla minzione e senso di pesantezza al basso ventre. Lamenta inoltre pollachiuria. Quali delle seguenti affermazioni è falsa?

0

SSM 2014 - Medicina interna

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Donna di 71 anni presenta disuria, pollachiuria e dolore sovrapubico. È apirettica e la manovra di Giordano è negativa. La sua anamnesi è muta, eccezion fatta per ipertensione arteriosa in trattamento con ACE-inibitore. L'esame delle urine mostra una moderata leucocituria. Qual è l'agente infettivo più frequentemente responsabile di infezione delle vie urinarie in questo tipo di pazienti?

2 / 10

Una paziente di 75 anni con storia di malattia reumatica in giovane età si presenta dal medico curante proveniente dal domicilio con febbre che non supera i 38,0 °C, anoressia e malessere generale da circa 2 mesi. L'esame obiettivo cardiologico mostra un soffio sistolico rude 3/6 e un soffio diastolico 2/6, meglio udibili sul focolaio aortico. Quale delle seguenti condizioni non è tipicamente associata a questa presentazione clinica?

3 / 10

L'asma bronchiale è una sindrome:

4 / 10

Un uomo di 76 anni indigente e senza fissa dimora, edentulo, giunge in Pronto Soccorso per sanguinamento da una ferita alla gamba. Obiettivamente presenta papule ipercheratosiche nelle zone ricoperte da peli e porpora sulla faccia posteriore degli arti inferiori confluente fino a formare ecchimosi; è agitato e da qualche giorno ha febbre. Quello descritto rappresenta un quadro tipico di quale patologia?

5 / 10

Un uomo di 76 anni indigente e senza fissa dimora, edentulo, giunge in Pronto Soccorso per sanguinamento da una ferita alla gamba. Obiettivamente presenta papule ipercheratosiche nelle zone ricoperte da peli e porpora sulla faccia posteriore degli arti inferiori confluente fino a formare ecchimosi; è agitato e da qualche giorno ha febbre. Nell'ipotesi di un'ipovitaminosi, quale delle seguenti vitamine si sospetta deficitaria?

6 / 10

Un paziente di 75 anni forte fumatore, iperteso, con bronchite cronica, deve eseguire una spirometria di controllo. Quale vi aspettate possa essere il referto più plausibile?

7 / 10

Donna, 35 anni lamenta febbre e stanchezza. All'esame obiettivo si osserva la presenza di eritema a farfalla al volto. Si osserva anche la presenza di ulcere al cavo orale. Al laboratorio si evidenzia modesta leucopenia. In precedenza, si era rilevata una positività agli anticorpi anticardiolipina. In base al quadro fornito qual è la diagnosi più probabile?

8 / 10

Una paziente di 75 anni con storia di malattia reumatica in giovane età si presenta dal medico curante proveniente dal domicilio con febbre che non supera i 38,0 °C, anoressia e malessere generale da circa 2 mesi. L'esame obiettivo cardiologico mostra un soffio sistolico rude 3/6 e un soffio diastolico 2/6, meglio udibili sul focolaio aortico. La diagnosi più probabile è:

9 / 10

State visitando un paziente, che ha in anamnesi diagnosi di insufficienza mitralica. Alla punta del cuore, che tipo di soffio verrà auscultato?

10 / 10

Paziente, 50 anni si presenta per esordio brusco di brividi, malessere generale, tosse produttiva mucopurulenta, ipertemia (39 °C) e dolore toracico, fisso e puntorio accentuato con gli atti respiratori. Non fuma. All'esame obiettivo FVT aumentato alla base sinistra, rantoli crepitanti, tachicardia. Quale patologia si potrebbe sospettare?

0

SSM 2014 - Medicina termale

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Quale dei seguenti non è un reperto associato ad artrite reumatoide?

2 / 10

Quale delle seguenti affermazioni circa il fenomeno di Raynaud è falsa?

3 / 10

Una paziente di 36 anni si presenta in ambulatorio lamentando dolori e tumefazione articolare simmetrica a livello delle articolazioni metacarpo-falangee e metatarso-falangee (6 articolazioni coinvolte in totale), presenti da circa due mesi. Riferisce inoltre prolungata rigidità mattutina. Gli esami di laboratorio evidenziano un'elevazione della VES e una debole positività per il fattore reumatoide. La diagnosi più probabile è:

4 / 10

La rigidità articolare può essere influenzata sia dal caldo sia dal freddo. In che modo?

5 / 10

Quale delle seguenti condizioni non è tipicamente associata allo sviluppo delle sinusiti croniche?

6 / 10

Quale delle seguenti affermazioni circa l'osteoartrosi è corretta?

7 / 10

Per quale delle seguenti affezioni croniche viene usata la termoterapia?

8 / 10

Un ragazzo di 19 anni ha una storia di asma da pollini stagionali, accompagnata da rinocongiuntivite. Quali delle seguenti considerazioni riguardo al possibile impiego di teofillina in questo paziente è vera?

9 / 10

Una donna di 77 anni, in terapia con tamoxifene per una neoplasia mammaria, cade e si frattura il collo del femore. Viene operata in seconda giornata dopo il trauma e l'intervento non ha complicazioni. In assenza di terapia preventiva specifica, a quale delle seguenti condizioni è ad alto rischio?

10 / 10

Un ragazzo di 19 anni ha una storia di asma da pollini stagionali, accompagnata da rinocongiuntivite. Quali dei seguenti non è un tipico fattore che può scatenare crisi di asma in soggetti predisposti?

0

SSM 2014 - Medicina tropicale

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Un paziente di 45 anni, appena rientrato da un viaggio di lavoro in Brasile, si presenta in Pronto Soccorso lamentando nausea, dolori addominali, mialgia, febbre e rush cutaneo. Qual è la diagnosi più probabile?

2 / 10

Dal punto di vista clinico, quale tra queste non è una manifestazione delle malattie umane trasmesse da Arbovirus?

3 / 10

Si presenta in ambulatorio un uomo di 49 anni, caucasico, proveniente dalla Sicilia. Il paziente giunge all'osservazione del medico per febbre (temperatura corporea fino a 37,8 °C), sudorazioni profuse prevalentemente nelle ore serali e/o notturne e astenia. Durante il ricovero, dopo esclusione di patologie reumatologiche e linfoproliferative, viene posta diagnosi di infezione da leishmania viscerale. In quale percentuale di casi, è possibile identificare il genoma dell'agente eziologico nel sangue mediante la reazione a catena della polimerasi (PCR)?

4 / 10

Viene ricoverato un paziente con diagnosi di Schistosomiasi intestinale. In quale stadio dell'infezione si può osservare la febbre di Katayama?

5 / 10

Da quale agente eziologico è sostenuta la "malattia del sonno"?

6 / 10

Quale tra i seguenti rappresenta un segno riscontrabile nella fase acuta della malattia di Chagas?

7 / 10

Qual è la via di trasmissione prevalente del virus Ebola?

8 / 10

Si presenta in Pronto Soccorso un paziente di 45 anni, proveniente dal Perù, che presenta il seguente quadro sintomatologico: polmonite ad andamento protratto, con escavazione, scarsa febbre, calo ponderale (circa 10 Kg negli ultimi 2 mesi). Tutte le seguenti ipotesi diagnostiche sono da prendere in considerazione tranne:

9 / 10

Da quale agente patogeno è sostenuto il tifo delle boscaglie (scrub typhus)?

10 / 10

Quale tra le seguenti malattie comporta un esantema di tipo emorragico?

0

SSM 2014 - Nefrologia

Seconda parte specifica di Scuola

1 / 10

Una donna di 60 anni riferisce astenia, vertigini e oligo-anuria da circa due giorni. Circa tre giorni prima riferisce accesso in guardia medica per episodio di iperpiressia (T 38 °C) e diarrea in seguito al quale si alimenta poco e ha assunto FANS e antibiotici, con risoluzione del quadro dopo circa 48 ore. PA 140/85 supina, in ortostatismo PA 90/65 FC 98 bpm. Non dolore lombare e assume da molto tempo antipertensivi. Gli esami ematochimici mostrano: creatininemia 3,5 mg/dl azotemia 200 mg/dl, all'emocromo si rileva modesta anemia Hb 10 g/dl con MCV nella norma. Gli esami precedenti portati in visione mostrano azotemia 100 mg/dl e creatininemia 1,6 mg/dl. L'ipotesi diagnostica più probabile alla luce dell'EO e degli esami ematochimici è:

2 / 10

Una paziente di 44 anni, seguita da un anno per una pielonefrite cronica secondaria a nefrolitiasi bilaterale, si presenta con i seguenti dati: creatininemia 1,3 mg/dl, filtrato glomerulare 47 ml/min, calcio sierico totale 10,9 mg/dl, fosforemia 2,4 mg/dl, PTH intatto 195 pg/ml. Qual è l'orientamento diagnostico più probabile?

3 / 10

Paziente di sesso maschile di 22 anni si presenta con edemi colonnari, moderata ipertensione arteriosa. Gli esami dimostrano: proteinuria 6,5 g/die, creatininemia 1,1 mg/dl, colesterolemia 287 mg/dl, Hb 13,4 g/dl, albuminemia 2,3 g/dl. Agli esami si dimostra: normalità di C3, C4 ed emocromo; ANA, ENA, anti DNA-ANCA: negativi; esame urine: cilindri jalini, GR 2 per campo, GB 3 per campo. Quale delle seguenti patologie è la causa meno probabile della patologia renale in atto?

4 / 10

Una donna di 60 anni riferisce astenia, vertigini e oligo-anuria da circa due giorni. Circa tre giorni prima riferisce accesso in guardia medica per episodio di iperpiressia (T 38 °C) e diarrea in seguito al quale si alimenta poco e ha assunto FANS e antibiotici, con risoluzione del quadro dopo circa 48 ore. PA 140/85 supina, in ortostatismo PA 90/65 FC 98 bpm. Non dolore lombare e assume da molto tempo antipertensivi. Gli esami ematochimici mostrano: creatininemia 3,5 mg/dl azotemia 200 mg/dl, all'emocromo si rileva modesta anemia Hb 10 g/dl con MCV nella norma. Gli esami precedenti portati in visione mostrano azotemia 100 mg/dl e creatininemia 1,6 mg/dl. Per completare il quadro diagnostico quale esame strumentale sarebbe opportuno eseguire in prima istanza per evidenziare la presenza di insufficienza renale cronica?

5 / 10

Paziente di sesso maschile di 22 anni si presenta con edemi colonnari, moderata ipertensione arteriosa. Gli esami dimostrano: proteinuria 6,5 g/die, creatininemia 1,1 mg/dl, colesterolemia 287 mg/dl, Hb 13,4 g/dl, albuminemia 2,3 g/dl. La diagnosi più probabile è:

6 / 10

Un uomo di 53 anni, di sesso maschile, con malattia renale cronica in stadio 4 (creatininemia 2,9 mg/dl, filtrato glomerulare 25 ml/min, Hb 11,2 g/dl, MCV 89 mcc, sideremia 78 μg/dl, ferritinemia 233); attività fisica normale, in trattamento con eritropoietina. Quali azione sarebbe più opportuno intraprendere?

7 / 10

Paziente di 58 anni, di sesso maschile, affetto da diabete mellito di tipo II dall'età di 42 anni, in trattamento con antidiabetici orali, si presenta al Pronto Soccorso per dispnea, imponenti edemi declivi bilaterali, ipertensione arteriosa. La diagnosi meno probabile è:

8 / 10

Un ragazzo di 35 anni giunge all'osservazione del medico per un senso di peso in sede lombare bilateralmente presente da circa un anno e oggi divenuto più intenso, tanto da riferirlo dolore gravativo. Il paziente riferisce un episodio di emissione di urine scure nella settimana precedente e poliuria. Nella storia clinica del paziente non sono presenti patologie degne di nota, PA 150/95 mmHg FC 80 bpm, T 36,5 °C. Con la palpazione bimanuale è possibile apprezzare l'aumento di volume dei reni bilateralmente, familiarità positiva per nefropatia cistica. Gli esami ematochimici evidenziano emocromo nella norma, creatininemia 1,6 mg/dl, azotemia 98 mg/dl. Esame urine: microematuria, peso specifico <1.007. Alla luce degli esami ematochimici viene eseguita un'ecografia addome completo che evidenzia aumento di volume dei reni di probabile natura policistica bilateralmente e formazioni cistiche a carico anche del fegato. Qual è l'ipotesi diagnostica più probabile?

9 / 10

Nella malattia a lesioni minime nel bambino, il primo approccio terapeutico è rappresentato da:

10 / 10

Una donna di 60 anni riferisce astenia, vertigini e oligo-anuria da circa due giorni. Circa tre giorni prima riferisce accesso in guardia medica per episodio di iperpiressia (T 38 °C) e diarrea in seguito al quale si alimenta poco e ha assunto FANS e antibiotici, con risoluzione del quadro dopo circa 48 ore. PA 140/85 supina, in ortostatismo PA 90/65 FC 98 bpm. Non dolore lombare e assume da molto tempo antipertensivi. Gli esami ematochimici mostrano: creatininemia 3,5 mg/dl azotemia 200 mg/dl, all'emocromo si rileva modesta anemia Hb 10 g/dl con MCV nella norma. Gli esami precedenti portati in visione mostrano azotemia 100 mg/dl e creatininemia 1,6 mg/dl. Qual è il primo approccio terapeutico in questo tipo di paziente?