• Apparato cardiovascolare
    Anatomia,  Apparato cardiovascolare

    Vena circonflessa iliaca superficiale

    La vena circonflessa iliaca superficiale decorre insieme con l’arteria omonima lungo la cresta iliaca; essa raccoglie il sangue refluo dalla natica e dalla parete addominale e si apre nella vena femorale. Articolo creato l’8 settembre 2011. Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo. Articolo utile? Condividilo!Follow

    Commenti disabilitati su Vena circonflessa iliaca superficiale
  • Apparato digerente
    Anatomia,  Apparato digerente

    Vene dello stomaco

    Le vene dello stomaco traggono origine dalla rete capillare sottoepiteliale, formano tra il fondo delle ghiandole e la muscularis mucosae una rete venosa sottoghiandolare, poi un plesso più cospicuo in sede sottomucosa al quale affluiscono anche le vene della tonaca muscolare. Le vene efferenti di tale plesso attraversano la tonaca muscolare, si fanno sottosierose e, seguendo i rami arteriosi dei quali sono satelliti, fanno capo, lungo la piccola curvatura, alla vena coronaria dello stomaco e alla vena pilorica, lungo la grande curvatura alle vene gastroepiploiche destra e sinistra, in corrispondenza del fondo alle vene gastriche brevi. Tutte queste vene sono affluenti della vena porta o direttamente (come la vena coronaria…

    Commenti disabilitati su Vene dello stomaco
  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Articolazioni metatarso-falangee

    Le articolazioni metatarso-falangee sono articolazioni condiloidee, analoghe alle metacarpo-falangee della mano. Ciascuna articolazione è circondata da una capsula articola­re, rinforzata da un legamento plantare e da le­gamenti collaterali. Articolo creato il 18 aprile 2010. Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo. Articolo utile? Condividilo!Follow

    Commenti disabilitati su Articolazioni metatarso-falangee
  • Istologia
    Istologia,  Tessuto connettivo

    Tessuto connettivo lasso

    Il tessuto connettivo lasso è il tipo più diffuso di tessuto connettivale. Deriva dal mesenchima, o connettivo embrionale, che è costituito da cellule di forma stellata dotate di vivace attività ameboide immerse in una sostanza amorfa piuttosto fluida. Nel corso della differenziazione le cellule mesenchimali perdono le proprietà ameboidi e diventano fisse, elaborano tutti  costituenti chimici della sostanza amorfa e si trasformano nei vari tipi cellulari del tessuto connettivo. Tra di esse si deposita un intreccio di esili fibre reticolari e successivamente si raccolgono in fasci assumendo le proprietà tintoriali del collagene.  

  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Muscoli del torace

    I muscoli del torace si distinguono in muscoli intrinseci e muscoli estrinseci a seconda della sede in cui sono situati i loro punti di origine e di inserzione. I muscoli intrinseci del torace sono completamente localizzati nel torace e sono rappresentati da: – Muscoli elevatori delle coste. – Muscoli intercostali. – Muscoli sottocostali. – Muscolo trasverso del torace. I muscoli estrinseci del torace si estendono a parti diverse del corpo e sono rappresentati da: – Muscoli toracoappendicolari. – Muscoli spinoappendicolari. – Muscoli spinocostali. – Muscolo diaframma. Articolo creato il 25 febbraio 2010. Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo. Articolo utile? Condividilo!Follow

    Commenti disabilitati su Muscoli del torace
  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Muscolo estensore breve delle dita del piede (o pedidio)

    Il muscolo estensore breve delle dita del piede (o pedidio) è l’unico muscolo dorsale del piede. È innervato dal nervo peroniero profondo (L4-S1) e, contraendosi, estende le prime quattro dita. È un muscolo piatto che origina dalla faccia superiore e laterale del calcagno, si porta in avanti e medialmente per suddividersi in quattro capi muscolari ciascuno dei quali termi­na con un tendine proprio. Quello del 1° dito s’inserisce alla base della falange prossimale dell'alluce; gli altri tre si fondono con i tendini del­ muscolo estensore lungo delle dita destinati al 2°, 3° e 4° dito.

    Commenti disabilitati su Muscolo estensore breve delle dita del piede (o pedidio)
  • Apparato locomotore
    Anatomia,  Apparato locomotore

    Muscolo estensore breve del pollice

    Il muscolo estensore breve del pollice è un muscolo posteriore profondo dell’avambraccio. È innervato dal nervo radiale (C6-C7). Agisce estendendo la prima falange e abducen­do il pollice. Si trova medialmente all’abduttore lungo e origina dalla faccia posteriore del radio e dalla membrana interossea. Il ventre si porta in basso e in fuori circondando il radio; il tendine terminale, decorrendo insieme a quel­lo dell’abduttore lungo nel 1° condotto del lega­mento dorsale del carpo, va a fissarsi alla faccia dorsale della base della falange prossimale del pollice. Articolo creato il 16 marzo 2010. Ultimo aggiornamento: vedi sotto il titolo. Fatal error: Cannot redeclare class DrupalQueue in /membri/medicinapertutti/modules/system/system.queue.inc on line 60 Articolo utile?…

    Commenti disabilitati su Muscolo estensore breve del pollice
  • Apparato digerente
    Anatomia,  Apparato digerente

    Apparato digerente (o gastroenterico)

    L’apparato digerente (o gastroenterico) è deputato principalmente a ricavare l’energia tramite gli alimenti che quotidianamente sono ingeriti per svolgere il lavoro fisico e intellettuale, nonché il lavoro dei diversi organi nello svolgimento delle funzioni che a questi competono; l’energia acquisita con gli alimenti deve eguagliare quella che l’organismo consuma. Gli alimenti svolgono la funzione di donatori d’energia solo dopo che sono stati opportunamente trasformati. Assunzione di cibo, masticazione e digestione sono le tappe preliminari di queste trasformazioni; esse portano alla disponibilità di metaboliti che, insieme all’acqua e ai sali, possono essere assorbiti dall’organismo. Con l’assorbimento, una serie di composti viene immessa nella circolazione sanguigna e linfatica e si rende così…

    Commenti disabilitati su Apparato digerente (o gastroenterico)